Infezioni pericolose: stafilococco, micosi, ittero, HIV. Puoi evitarli?

Al giorno d'oggi la nostra conoscenza sulla protezione di noi stessi dalle infezioni è molto maggiore di quanto non fosse nel recente passato, tuttavia, si verificano ancora molte infezioni. Spesso le persone vengono infettate da virus e batteri pericolosi in luoghi come saloni di bellezza, cliniche di medicina estetica, studi di tatuaggi e centri di parrucchieri. Come possiamo evitare tali infezioni?

Infezioni: dove potenzialmente potremmo essere infettati da virus e batteri pericolosi?

La maggior parte di noi non è nemmeno a conoscenza dei pericoli che possono nascondersi in luoghi come un salone di bellezza, una clinica di medicina estetica, un parrucchiere o uno studio di tatuaggi. Anche semplici procedure, come lo styling delle unghie, la depilazione, lo styling della barba, i trattamenti per il viso possono essere pericolosi per la nostra salute.

I tipi più comuni di infezioni che si verificano nei salotti di cui sopra sono i seguenti.

1. Virus dell'epatite B

Il virus HBV causa l'epatite B. È la malattia virale epatica più comune. Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), attualmente 2 miliardi di persone hanno avuto un'infezione da HBV e nel 2015, 257 milioni hanno sofferto di epatite cronica B. Circa 600.000 persone muoiono ogni anno a causa dell'infezione acuta da HBV o delle sue complicanze. Questo virus è 100 volte più infettivo dell'HIV: un semplice contatto anche con una quantità microscopica di sangue può portare a un'infezione.

Si potrebbe essere infettati da questo virus a causa della rottura della pelle e con il contatto con il sangue, le secrezioni e le escrezioni della persona infetta. L'infezione può quindi verificarsi durante le procedure cosmetiche o dentali o attraverso il contatto sessuale.

2. Virus dell'epatite C

Il 3% della popolazione mondiale è infettata dal virus HCV che causa l'epatite C. Il virus, scoperto nel 1989, è chiamato "killer silenzioso". Funziona nascondendosi e l'infezione stessa può essere asintomatica. Il virus HCV viene trasmesso attraverso il sangue - l'infezione può verificarsi durante qualsiasi danno alla pelle o alle mucose, ad esempio durante una visita al salone di bellezza. Chiunque può essere il suo vettore - e si potrebbe anche non saperlo. Nel 2019 ci sono stati 40 casi di epatite C acuta, con un’incidenza dello 0.1% su 100.000 abitanti. Questa infezione colpisce principalmente gli uomini che hanno un’età che va dai 35 ai 54 anni (58%).

3. Papillomavirus umano HPV

Un papillomavirus umano, noto a breve come virus HPV, provoca una serie di diverse malattie, incluso il cancro. L'HPV è un cancerogeno pericoloso che può causare il cancro cervicale e i tumori della testa e del collo. L'infezione da HPV può verificarsi durante i rapporti sessuali e attraverso il contatto diretto con la pelle della persona infetta. Questo virus attacca principalmente la pelle e l'area urogenitale. L'infezione non sempre presenta sintomi specifici. Al contrario, la maggior parte delle infezioni da HPV sono asintomatiche e si risolvono entro settimane o mesi, ma il vettore può comunque infettare altre persone.

4. Il virus dell'HIV

Il virus dell'HIV, o virus dell'immunodeficienza umana, danneggia il sistema immunitario umano. Di conseguenza, con il progresso della malattia, l'organismo non può far fronte anche a infezioni potenzialmente innocue. L'HIV fu isolato per la prima volta nel 1983 negli Stati Uniti. I primi casi di HIV in Italia furono nel 1984. Prima del “piano sangue” del 1994 molto materiale per le trasfusioni arrivava da donatori di altri stati che non ricevevano opportuni controlli.

L'infezione da HIV viene trasmessa attraverso il sangue (lesioni da aghi, uso di oggetti contaminati dal sangue della persona infetta) o durante i contatti sessuali. Può anche essere passato da madre a figlio durante la gravidanza. Il rischio di infezione da questo virus è inferiore rispetto ai virus HBV e HCV, poiché è necessario molto più sangue per essere infettati. Il primo periodo di infezione è spesso asintomatico o ci sono segni che suggeriscono un raffreddore o un'influenza. Nel tempo, se il paziente non inizia un trattamento specialistico abbastanza presto, l'AIDS - sindrome da immunodeficienza acquisita - può svilupparsi nel suo organismo.

5. Infezioni da stafilococco e streptococco

Anche le infezioni da batteri come streptococco e stafilococco presentano un serio rischio. Lo stafilococco aureo è uno dei microrganismi più pericolosi. Molti portatori hanno questo batterio sulla pelle. Quando si tratta di persone sensibili, tuttavia, può generare molte gravi malattie come ascessi cutanei, endocardite, infiammazione ossea, polmonare e articolare e persino setticemia che a volte può portare alla morte. Inoltre, molti ceppi di questo batterio sono resistenti agli antibiotici comunemente usati - in tal caso curare la malattia è un problema serio.

Un altro batterio pericoloso e comune è lo Staphylococcus epidermidis, che fa parte della flora fisiologica della pelle, ma può causare infiammazione in determinate circostanze. Inoltre, uno streptococco di gruppo A, Streptococcus pyogenes, causa molti tipi di infezioni respiratorie, dermatiti, infezioni periorbitali, infezioni del tratto urinario e altre. Gli streptococchi sono principalmente sospesi nell'aria: è sufficiente che una persona malata tossisca o starnutisca in modo che i batteri passino ad un'altra persona. Le infezioni da stafilococco e streptococco si verificano più spesso nell'area della pelle trattata.

Le infezioni della pelle da stafilococco sono principalmente

  • Follicolite;
  • sicosi o follicolite purulenta cronica;
  • bolle o follicolite purulenta acuta.

Infezioni streptococciche

  • Erisipela: infiammazione del tessuto connettivo e dei vasi sanguigni superficiali che si manifestano, tra le altre cose, con doloroso gonfiore rosso sulla pelle
  • Infezioni fungine - Pityrosporum ovale, Candida sp., Epidermophyton sp.

I funghi più comuni sono i lieviti Candida e Pityrosporum, i funghi del genere Trichophyton e i funghi che possono causare gravi infezioni generali come Aspergillus e Rhizopus. I funghi producono sostanze altamente tossiche chiamate micotossine; possono causare gravi avvelenamenti e malattie della pelle.

La Candida Albicans è un fungo che abita naturalmente l'organismo umano, presente sulla pelle, all'interno del tratto digestivo e degli organi genitali femminili. La candidosi (micosi) si verifica quando questi funghi si moltiplicano in modo significativo. Tale situazione può essere causata da molti fattori, ad es. dopo un uso prolungato di antibiotici, durante disturbi ormonali o nel corso del diabete. L'infezione da Pityrosporum ovale provoca la forfora seborroica e può anche esacerbare i sintomi della dermatite seborroica. L'infezione da trichophyton è la causa più comune di tinea pedis.

6. Infezioni parassitarie - Sacroptes scabiel, Demodex folliculorum

- Sacroptes scabiel, o acaro prurito, è un parassita che provoca la scabbia. È una malattia della pelle molto contagiosa. Questi parassiti preferiscono luoghi caldi, per questo si trovano più spesso tra le dita (micosi fra le dita), nell'inguine, nell'area genitale e sotto il seno. Si può essere infettati da scabbia di solito per contatto diretto con la pelle infetta. Il suo sintomo principale è un'eruzione cutanea pruriginosa, particolarmente fastidiosa di notte.

- Demodex folliculorum provoca una malattia chiamata demodicosi o rogna rossa. Viene portato con la polvere, attraverso il contatto con una persona malata o ad es. usando le stesse cose personali. I sintomi dell'infezione comprendono lieve prurito della pelle, infiammazione delle ghiandole e dei follicoli piliferi.

A cosa possono portare le infezioni?

1. AIDS

L'infezione da HIV non trattata porta allo sviluppo dell'AIDS, una sindrome da immunodeficienza acquisita. L'AIDS si verifica dopo una dozzina di anni (8-10 anni in media) nelle persone che non sono consapevoli del fatto di portare il virus. Secondo l'OMS, dall'inizio dell'epidemia fino alla fine del 2013, circa 36 milioni di persone infette sono morte di AIDS.

Il primo periodo di infezione da HIV è noto come "malattia retrovirale acuta". Dura fino a diversi mesi e dà sintomi come mal di testa, dolori muscolari e linfoadenopatia. La fase successiva è la fase latente, che dura circa 10 anni. Entro quel periodo, il sistema immunitario è costantemente indebolito.

L'AIDS è lo stadio finale dell'infezione da HIV. L'organismo distrutto smette di trattare anche con malattie apparentemente innocue. Si verificano malattie cosiddette indicatrici e consentono la diagnosi di AIDS senza ulteriori test. Le cause più comuni di morte per le persone con AIDS sono infezioni e tumori opportunistici.

2. Tinea

Tinea è la malattia della pelle più comune. È difficile da curare. Si verifica più spesso sui piedi, tra le dita dei piedi, sulle unghie e nell'inguine. La tinea del piede è principalmente causata dal fungo Trichophyton. Il decorso della malattia è di lunga durata, spesso ricorrente. I suoi sintomi sono esfoliazione e prurito dell'epidermide.

Il fungo dell’unghia è il problema principale trattato nei saloni di bellezza. La lamina ungueale diventa opaca, spesso ispessita, gialla e più fragile. Può anche apparire un solco longitudinale. Il fungo viene facilmente trasferito ad altre persone.

3. Ittero

L'ittero della pelle e il bianco degli occhi è uno dei sintomi delle malattie del fegato che possono derivare dall'infezione da HCV e HBV. È causato dall'accumulo di bilirubina in eccesso, un prodotto della degradazione dell'emoglobina, nei tessuti. Può essere accompagnato da prurito della pelle, oscuramento delle urine e scolorimento delle feci. I virus dell'HBV e dell'HCV portano non solo all'ittero, ma anche all'infiammazione e alla cirrosi epatica, nonché ai tumori del fegato, che possono persino causare la morte.

Puoi evitare l'infezione?

La consapevolezza delle infezioni che possono eventualmente verificarsi durante l'esecuzione di trattamenti cosmetici anche potenzialmente innocui e semplici sta fortunatamente crescendo sia tra i proprietari di saloni che tra i loro clienti. Il mantenimento dei principi di base di igiene, disinfezione regolare e successiva sterilizzazione di strumenti riutilizzabili sono attualmente processi obbligatori.

In qualsiasi salone in cui possono verificarsi rotture della pelle durante le procedure, come il salone di bellezza, studio dentistico, studio di tatuaggi o parrucchiere, dovrebbero disporre di un dispositivo dedicato alla sterilizzazione di strumenti riutilizzabili: un'autoclave. Questo è l'unico modo per garantire la sicurezza dei clienti e dei dipendenti e ridurre al minimo il rischio di infezione.

Dove dovrebbe trovarsi l'autoclave?

L'autoclave deve trovarsi in:

  • un salone di bellezza;
  • una clinica di medicina estetica;
  • un parrucchiere;
  • uno studio di tatuaggi;
  • studi medici e dentistici.

Quando andiamo a condurre anche una semplice procedura, come lo styling delle unghie o l'iniezione di acido ialuronico, dovremmo quindi chiederci se un'autoclave viene utilizzata in questo salone e gli strumenti riutilizzabili subiscono regolarmente il processo di sterilizzazione.

Infezioni in Italia e in altri paesi

Epatite B

Sono stati segnalati in Italia nel 2019 un totale di 197 casi acuti di epatite B. Ciò fornisce un'incidenza annuale di 0,4 per 100.000 abitanti. I soggetti più colpiti sono coloro nella fascia di età tra i 35 e i 54 anni, l’incidenza di questa malattia per questa fascia di età nel 2019 è dello 0,7 per 100.000 abitanti.

Epatite C

In Italia nel 2019 ci sono stati solo 40 casi di Epatite C con un’incidenza di 0,1 su 100.000 abitanti, incidenza rimasta invariata rispetto al 2018 ma dimezzata rispetto al 2009. I comportamenti degli italiani quindi sono diventati più virtuosi nel corso del tempo. Il principale fattore di rischio di infezione di Epatite C in Italia e l’esposizione nosocomiale (42,1%), seguita dall’assunzione di droghe (38,9%) e infine da rapporti sessuali con partner multipli e mancato utilizzo del profilattico (30,6%).

L'epatite C è più comune in alcune parti del mondo, tra cui il Nord Africa, il Medio Oriente e l'Asia centrale e orientale, e si ritiene che ciò derivi dall'uso di aghi condivisi per la vaccinazione o il trattamento medico. Ci sono 325 milioni di persone che soffrono di epatite B e C in tutto il mondo.

HIV

Nel 2018 in Italia ci sono state nuove 2847 diagnosi di infezioni di HIV, 4.7 nuovi casi per 100.000 abitanti. Dal 1982 ad oggi sono stati segnalati in Italia 70.567 casi di AIDS, 45.000 deceduti fino al 2016.